Sentiero dei FioriVia Ferrata Sentiero Fiori

Un itinerario di eccezionale interesse paesaggistico, naturalistico e storico che si svolge interamente attorno ai 3000 metri di quota, sulle cime e le impervie creste tra il Castellaccio ed il Pisgana, antica linea di confine con l’impero austro-ungarico. Ripercorre gli arditi camminamenti, gallerie e trinceramenti della prima linea italiana durante la Grande Guerra, ove gli alpini furono costretti a combattere, in condizioni ambientali disumane, per quasi quattro anni, inverni compresi. Maestoso panorama sulle vette ed i ghiacciai dell’Adamello e dell’Ortles – Cevedale. Pregevole flora alpina d’alta quota. Pur quasi interamente attrezzato con cavi e catene, richiede comunque adeguato equipaggiamento, bel tempo e abitudine a camminare in quota.

Descrizione itinerario:
Lasciata l’auto presso la partenza della nuova telecabina per il Passo Paradiso, si raggiunge comodamente quest’ultimo a quota 2585 metri.  Si inizia a camminare per morene e facili roccette, si giunge a Passo Castellacio (2963 metri), dove sono ancora ben visibili le testimonianze risalenti al primo conflitto mondiale. Da qui, con un’aerea traversata in quota dai panorami mozzafiato, punteremo alla cima del Corno di Lagoscuro (3166 metri) percorrendo il “Sentiero attrezzato dei Fiori”, una parte della prima linea che contrapponeva i soldati italiani a quelli dell’impero austro-ungarico durante la Prima Guerra Mondiale. Questo percorso, recentemente risistemato con l’aggiunta di due spettacolari passerelle, presenta tratti esposti e va affrontato con un’adeguata attrezzatura da montagna. Raggiunta la vetta ed il piccolo bivacco, si scende verso il Passo del Lagoscuro, altra zona ricchissima di testimonianze storiche, per risalire al Passo del Maroccaro. Dopo un meritato riposo si scende dal ghiacciaio Presena con i ramponi ai piedi fino alla seggiovia che ci riporta al Passo Paradiso. Da qui, con la telecabina, si ritorna al Passo del Tonale dove si conclude il nostro viaggio.

Dislivello salita:                     700 metri circa
Dislivello discesa                     700 metri circa
Tempo medio percorrenza:       6-7 ore
Difficoltà:                                 EEA

Insieme alle Guide alpine Adamello, si possono creare degli itinerari di più giorni “su misura”, con pernottamento in rifugio.

Difficoltà globale: occorre essere dei buoni escursionisti in grado di fare almeno 700 metri di dislivello al giorno e camminare per 6-8 ore al giorno. Non occorre avere esperienza alpinistica. Si tratta di un trekking impegnativo in quota su ghiacciaio e sentieri non battuti.

Periodo:
primi di luglio – metà settembre

Prezzo per persona al giorno iva inclusa
1 persona                 280 euro
2 persone                 150 euro
3 persone                 105 euro
4 persone                 85 euro
5 persone                 70 euro

Noleggio materiale:
ramponi            5 euro
imbraco                    5 euro
casco                     5 euro
set ferrata                5 euro

Per iscriversi, occorre prenotarsi tramite e-mail almeno 5 giorni prima dell’uscita e versare la quota tramite bonifico.

La quota comprende: l’accompagnamento, l’insegnamento e l’organizzazione della Guida Alpina, l’uso dei materiali comuni e l’assicurazione di responsabilità civile. 

La quota non comprende: le spese di vitto, alloggio, trasporti, 
assicurazione infortuni personale. Tutto quanto non specificato alla voce 
”la quota comprende”.

Attrezzatura:

  • Materiale tecnico: casco, imbraco, set da ferrata, 1 moschettone ghiera, ramponi ghiacciaio.
  • Materiale personale: zaino 30 litri, mangiare (barrette, panini, frutta secca..), borraccia o thermos, occhiali da sole (categoria 3 o 4), scarponi suola rigida, giacca gore-tex, giacca pile, pantaloni e maglia traspiranti, maglietta traspirante di ricambio, guanti leggeri e pesanti, berretto o bandana, ghette, protezione solare, pila frontale con batterie cariche.

A Via Ferrata is simply a First World War mountain front line that has been turned into a recreational itinerary with modern equipment. One of the most famous Via Ferrata in the Alps is in the Adamello mountains: Sentiero dei Fiori. This exceptional itinerary runs along what was once the Italian front line during World War One. A few hundred metres further East, the Austrain-Hungarian soldiers took shelter in trenches, where at present the ski slopes descend towards Passo Tonale. The Via Ferrata winds along the ridge between Passo Casltellaccio and Passo Pisgana. The views of the Adamello, Ortles and Bernina Glaciers are stunning. It is hard to imagine that young Italian soldiers spend four years at 3000 metres, also during the long and cold Winters that witnessed 20-25 metres of snow and temperatures of -30C°. Tunnels, ladders, suspension bridges and easy climbing sections can be found on this itinerary.

Itinerary: we take the cable cart from Passo del Tonale to Passo Paradiso (2585 metres). From here we follow the trail on the large boulders of the moraine to Passo Castellaccio (2963 metres). Here the “Sentiero dei Fiori” (Trail of the Flowers) starts, a Via Ferrata equipped with a wire cable that runs along the Italian First World War front line. From Corno Lagoscuro (3166 metres), where we find a little bivouac, the trail continues down to the Presena Glacier, where we take a ride on the chair lift back to Passo Paradiso. This is the one day option. If we have two days, from Corno Lagoscuro, we continue to Passo Lagoscuro, Cima Payer (3056m) until Passo Pisgana. From here we can descend to the Mandrone Lodge (2500m) where one can often spot Ibex and Chamois, for the night. Next morning we walk up to Passo Maroccaro (2975m) and then down to the Presena Glacier.

When: mid June to mid September

Ability: you are a good hiker, with experience on all types of terrain. No mountaineering experience is required but you should not be afraid of heights. You are in good physical shape, able to walk 700 metres up and down hill and for 5/6 hours on unbeaten trails ad moraine.

Group size: max. 5 persons per guide

Price per person per day:

1 person 300 euro
2 people 160 euro
3 people 115 euro
4 people 90 euro
5 people 75 euro
The price includes: private guiding, liability insurance.

Equipment
Technical equipment: harness, via ferrata set, helmet, crampons, 1 screw gate carabineer (we can rent this equipment if you do not have it).
Personal equipment: rigid mountaineering boots, 30-40 litre backpack, 1 litre thermos, provisions (energy bars, chocolate, dried fruit, sandwiches…), first aid kit, sun glasses (protection factor 3 or 4), goggles, gore-tex jacket and overpants, windstopper vest, gaiters, mountain pants, fleece jacket, breathable base layers, lightweight gloves, thick gloves, warm hat, bandana, sun screen factor 50.