Adamello Ski Tour

 

Sci alpinismo Adamello

Dove e quando

Un viaggio di tre giorni, alla scoperta dei luoghi della Grande Bianca (questo il nome dato alla Prima Guerra Mondiale combattuta su queste montagne), pernottando nei rifugi del massiccio. Una vera e propria Haute Route che permette molte varianti con la possibilità di allungare il vostro soggiorno in queste meravigliose montagne. Da metà marzo ai primi di maggio, periodo di apertura dei rifugi per la stagione scialpinistica. 

 

Per chi

Occorre arrivare a questo appuntamento con una buona gamba. Avere fatto un discreto dislivello durante l’inverno e aver sciato su tutti i tipi di neve fuoripista. Si scia, si sale e si dorme sopra i 3000 metri di quota. Ai clienti che non conosciamo, chiediamo di fare una giornata insieme a noi sul Pisganino (o un altro itinerario simile), qualche settimana prima dell’Adamello Ski Tour.

 

Come funziona

Questo è uno dei tanti esempi di itinerari:

  • Primo giorno: dal Passo del Tonale risalita con gli impianti fino a Passo Presena (2950m). Inizio dell’escursione fino al Rifugio Lobbia (3040m) con pausa pranzo al Rifugio Mandrone (2449m). Salita 700m. Discesa 500m.
  • Secondo giorno: un anello sul Pian di Neve, ci permetterà di visitare i luoghi della Grande Guerra e in particolare il cannone di Cresta Croce (3276m). Rientro al Rifugio Lobbia Alta. Salita e discesa 400m.
  • Terzo giorno:  traversata del Pian di Neve e quasi 2000 metri di discesa sul ghiacciaio del Pisgana fino a Ponte di Legno. Salita 400m. Discesa 1900m.

Quanto costa e come prenotare:

Prezzo per persona al giorno iva inclusa

  • 1 persona                300 euro
  • 2 persone                160 euro
  • 3 persone                115 euro
  • 4 persone                90 euro
  • 5 persone                75 euro

Per iscriversi, occorre prenotarsi tramite e-mail almeno 5 giorni prima dell’uscita e versare la quota tramite bonifico. La quota comprende: l’accompagnamento, l’insegnamento e l’organizzazione della Guida Alpina, l’uso dei materiali comuni e l’assicurazione di responsabilità civile. 

La quota non comprende: le spese di vitto, alloggio, trasporti, 
assicurazione infortuni personale. Tutto quanto non specificato alla voce 
”la quota comprende”.

 

Attrezzatura

  • Sciatori e telemarker: sci con attacco “touring”, scarponi con modalità “walk”, pelli di tessilfoca su misura dello sci, bastoni,  rampanti su misura dello sci, imbrago, ramponi.
  • Snowboarder: splitboard oppure tavola e racchette da neve specifiche per scarponi snowboard, bastoni, imbrago, ramponi.
  • Materiale personale:  bastoncini con rotella grande, ARVA, pala, sonda, zaino 30-40 litri, thermos con tè caldo, mangiare (barrette, panini, parmigiano, frutta secca…), primo soccorso, occhiali da sole (categoria 3 o 4), maschera sci, giacca gore-tex, sovrapantaloni gore-tex, gilet windstopper, pantaloni e maglia traspiranti, piumino leggero, maglietta traspirante ricambio, guanti leggeri e pesanti, berretto, bandana, protezione solare.
  • Per il rifugio:  sacco lenzuolo, calze ricambio, pila frontale con batterie cariche, tessera CAI, spazzolino e dentifricio, salvietta piccola, salviettine umide, ipod.

VEDI GALLERIA FOTOGRAFICA